Informativa relativa al trattamento dei dati personali in caso di candidatura spontanea

INFORMATIVA, AI SENSI DELL’ART. 13 DEL REGOLAMENTO UE 679/2016, RELATIVA AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI PER FINALITA’ SELEZIONE DEL PERSONALE TRAMITE AUTOCANDIDATURE SPONTANEE

Ultimo aggiornamento: 07/10/2021

1. INFORMATIVA AGLI INTERESSATI

Ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 679/2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali (di seguito anche GDPR), Polygon Spa in qualità di Titolare del trattamento informa che i dati contenuti nel curriculum vitae da Lei inviato spontaneamente e/o comunicati in sede di colloquio saranno trattati esclusivamente:

a) per le finalità inerenti alle procedure di selezione; basi giuridiche: esecuzione di misure precontrattuali e contrattuali (art. 6, par. 1, lett. b del GDPR), per i dati personali; esplicito consenso (art. 9 par. 2 lett. a del GDPR) in relazione ai dati particolari eventualmente riportati nel curriculum o altrimenti comunicati;
b) per finalità di prevenzione dei reati previsti dal D.Lgs. 231/2001, secondo le regole definite dal modello organizzativo, di gestione e controllo e dal e dal Sistema anticorruzione ISO 37001 adottati dalla Società; base giuridica: interesse legittimo al regolare e corretto funzionamento societario ed alla prevenzione dei reati previsti dal D.Lgs. 231/2001 (art. 6 par.1 lett. f del GDPR)

Il conferimento dei dati, trattandosi di una autocandidatura, è consensuale. I dati saranno a disposizione del personale interno appositamente incaricato della selezione; in caso di successiva assunzione, i dati potranno essere messi a disposizione dei componenti dell’Organismo di Vigilanza di Polygon e/o del Responsabile della funzione di conformità per la prevenzione della corruzione, che esercitano funzioni di monitoraggio e controllo delle misure di prevenzione dei reati implementate; saranno inoltre oggetto di successivi trattamenti secondo specifica e dettagliata informativa resa contestualmente alla eventuale lettera d’impegno, nel caso in cui la selezione si concluda con l’assunzione.

Il curriculum e gli ulteriori dati conferiti saranno conservati all’interno del fascicolo personale del dipendente ove la selezione dia esito nell’assunzione, ovvero per un periodo di due anni a far data dall’acquisizione in caso di mancata assunzione, per eventuali future esigenze.

L’interessato potrà in qualsiasi momento richiedere al Titolare del trattamento l’accesso ai dati personali e la rettifica degli stessi. Non sarà possibile esercitare il diritto di revoca del consenso in quanto non previsto come base giuridica del presente trattamento. La richiesta di cancellazione o di limitazione del trattamento potrà essere accordata solo ove questa non pregiudichi le finalità e la regolarità dei processi di selezione e successiva gestione del personale (anche ai fini della compliance aziendale) di cui alla presente informativa.

2. CONSENSO AL TRATTAMENTO DI DATI PERSONALI APPARTENENTI A CATEGORIE PARTICOLARI
Polygon Spa, in qualità di Titolare del trattamento informa che la presenza nel curriculum vitae di eventuali dati particolari (dati relativi all’origine razziale ed etnica, allo stato di salute e altri come indicato nell’art.9, par.1 del GDPR) non è richiesta in fase di selezione (ma eventualmente nella successiva fase di assunzione) e comunque non comporta o implica alcuna discriminazione nella valutazione del candidato. Il candidato, sottoponendo spontaneamente la propria autocandidatura, deve specificare nel curriculum il proprio consenso al trattamento di tali categorie di dati.
Qualora il candidato non specifichi la formula di consenso, oppure qualora egli decida di revocare successivamente il consenso, il curriculum (salva la facoltà di reinvio senza dati particolari) sarà cestinato.

3. DATI DI CONTATTO

I diritti dell’interessato sono esercitabili facendo riferimento ai seguenti contatti.

Polygon Spa, via Laurentina 456-458 – 00142 Roma
Telefono: 39 06 544081 – Fax: +39 06 54408214 email: protezione.dati@polygon.eu

Resta ferma la possibilità, nel caso in cui si ritenga non soddisfatto l’esercizio dei propri diritti, di proporre reclamo all’Autorità Garante per la protezione dei dati personali ai sensi dell’art. 77 del GDPR